Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su print

Migliorare la presenza su Google col piano di marketing

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su print

Secondo lo Studio “Gestione del marketing digitale” di Smart Insights, il 46% dei dei brand non ha una strategia di marketing digitale definita, mentre il 16% ha una strategia ma non l’ha ancora integrata nella propria attività di marketing. Ma ecco il punto chiave: se non hai un piano in atto come puoi aspettarti di crescere e innovare, misurare risultati significativi e imparare dagli errori del passato?

E bene quindi iniziare a darsi da fare, ma c’è bisogno di un metodo di lavoro

Ho riassunto i 5 passaggi più importanti che tu, ovvero chi decide, dovresti seguire per assicurarti che i tuoi sforzi di marketing digitale abbiano un impatto reale sui tuoi profitti.

Sapere cosa vuoi (e definisci l’obiettivo)

Definisci prima l’obiettivo generale della tua attività marketing: la tua missione di marketing digitale deve inserirsi nel tuo piano generale.

Rispondi a questa domanda: qual è l’obiettivo prioritario che desideri ottenere dai tuoi sforzi di marketing digitale. Ad esempio, vuoi posizionare la tua azienda come fornitore online di servizi in Europa? Bene, questa è la tua missione.

Imposta e misura i tuoi KPI (indicatori):

Definisci bene i tuoi KPI identificando con chiarezza quali misurare.

Devi essere realista con i KPI analizzando per primi i precedenti sforzi di marketing digitale: questo ti consentirà di mirare a un aumento positivo dei tuoi risultati attuali, aiutandoti nel contempo a evitare di fissare aspettative troppo alte.

Identifica un metodo per aiutarti a misurare ciascuno dei tuoi KPI, ad esempio, userai le statistiche di Google per misurare le tue conversioni, i tuoi singoli social media analytics per tracciare il coinvolgimento o uno strumento come BuzzSumo per valutare il successo del tuo content marketing?

Analizza il tuo passato (e impara dai tuoi errori)

Non devi (e non dovresti) pianificare al buio. Analizzare i successi e i fallimenti passati della tua strategia di marketing digitale può aiutarti a impostare i migliori KPI per la tua azienda. Pertanto, potresti dover completare i passaggi uno e due insieme.

Scegli un periodo di tempo che desideri analizzare, ad esempio l’anno, il trimestre o il mese precedente.

Come analizzarlo:

Determina il periodo di tempo che desideri analizzare e imposta il calendario di Google Analytics in modo che corrisponda a questo lasso di tempo.

Vai su Rapporti di analisi comparativa di Google nel tuo account Analytics per confrontare i tuoi progressi con quelli dei competitors.

Ricordati sempre di analizzare anche la strategia di marketing dei tuoi concorrenti: crea un foglio di lavoro di analisi delle loro attività online su SEMRush per identificare la strategia SEO dei competitors, vale a dire quali parole chiave stanno guidando il maggior volume di traffico organico sul loro sito web. Può anche essere usato per confrontare il traffico organico e a pagamento di diversi siti Web, quindi è abbastanza utile per vedere quanto sono aggressivi e quanto investono in campagne a pagamento.

Fai subito un’analisi del tuo sito e delle parole chiavi e verifica quali sono i miglioramenti da fare. E’ semplice, basta digitare il tuo sito o la parola chiave ed avviare la ricerca:

 

Fatti questa domanda a intervalli regolari: c’è qualcos’altro che ho bisogno di analizzare a cui non ho pensato prima? Ad esempio a che ora conviene postare sui social?

Ricorda a chi stai parlando (e parla la loro lingua)

Non lasciare che lo sforzo nella pianificazione ti porti via dalle persone che vuoi raggiungere

Sai già chi è il tuo pubblico (speriamo che tu lo sappia), ma a volte questa è la prima cosa che un marketer digitale dimentica tra l’impostazione KPI, il budget e la selezione dei canali.

Non farai questo errore – non questa volta. Metti il tuo pubblico al centro del tuo marketing, soddisfa i suoi bisogni emotivi e soddisfa i suoi desideri più profondi. Come? Attraverso la creazione di un gruppo di “persone target” ben fatto e ben pensato, ovviamente.

Sviluppa un gruppo utile di persone (target):

Inizia con le nozioni di base e annota tutte le informazioni demografiche che conosci sul tuo target di consumatori – come età, sesso e posizione.

Quindi scava un po’ più a fondo e identifica i problemi che puoi risolvere per il tuo target.

Immergiti nei loro desideri emotivi, obiettivi, aspirazioni e paure e documenta tutti i fattori che potrebbero farli emergere (pensa ai loro desideri consci e inconsci).

Verifica i campioni nei rapporti del pubblico del tuo account Google Analytics per identificare le caratteristiche chiave del tuo personaggio target come età, sesso, carriera, ecc.

Dopo aver creato il tuo target è il momento perfetto per identificare le persone che potrebbero influenzarlo – questi saranno gli influencer, che la tua strategia di marketing dovrebbe avere come target.

Identifica i tuoi mezzi (e rispetta il tuo budget)

Tre cose sono importanti per identificare i tuoi mezzi: budget, canali digitali e team.

Ad esempio, ora è il momento perfetto per creare un audit dei tuoi canali digitali esistenti e decidere se estendere le sezioni specifiche del tuo marketing digitale e se mettere da parte il budget per un nuovo step.

Come identificare i tuoi mezzi:

Il tuo budget:

Definisci il tuo budget complessivo di marketing digitale.

Guarda i dati storici di ciò che ha funzionato in passato (ad esempio, alcuni canali specifici ti hanno portato delle opportunità di qualità a basso costo?)

Decidi se utilizzare la promozione a pagamento (ad esempio Google Ads o annunci a pagamento sui social media).

Assegna una parte specifica del budget per ciascun canale digitale che desideri utilizzare per la promozione a pagamento (approfondisci la tua analisi per aiutarti a valutare i canali digitali più convenienti con la portata e le conversioni più elevate e il costo per clic più basso).

Se un determinato elemento della tua strategia di promozione a pagamento non ti offre i risultati desiderati, rivisitalo e investi il budget stanziato nel canale che ti offre i migliori risultati.

Le tue persone:

Guarda la tua squadra attuale e valuta ciò che sei in grado di raggiungere (sii realistico e assicurati che nessuno sarà sovraccaricato o sopraffatto).

Identifica se hai bisogno di assumere più persone e se hai i mezzi per farlo.

Decidi se tutta la tua attività di marketing digitale si svolgerà in casa o se dovrai esternalizzare alcuni elementi a un’agenzia di terze parti.

Chiedi a ciascuno dei membri del tuo team di rivedere la propria attività di marketing digitale e di scambiare idee per la loro futura strategia di marketing (maggiore è l’autonomia del tuo dipendente nel suo ruolo e maggiore sarà la sua partecipazione al nuovo piano).

I tuoi canali :

Controlla i tuoi attuali canali di marketing digitale e decidi quali canali conservare e se desideri investire in nuovi (dipende da dove sono i tuoi clienti e dal tempo che hai a disposizione).

Chiaramente ti devi rendere conto di ciò che ogni canale digitale sta cercando di raggiungere.

Assicurati di avere almeno un KPI collegato a ciascuno dei tuoi canali digitali.

Crea il piano (e non attenerti esclusivamente a questo!)

Il tuo piano non sarà mai perfetto sin dall’inizio. Non tutte le supposizioni che fai saranno corrette.

Benché tu abbia preso tutte le precauzioni per creare un piano costruito con cura basato su una serie di ipotesi e analisi profonde, non è ancora possibile prevedere esattamente come si comportano i tuoi clienti. Pertanto, è essenziale misurare e monitorare continuamente le prestazioni della tua strategia di marketing digitale e cambiare elementi dove necessario.

Crea il tuo calendario di marketing digitale:

Prova a creare la tua cronologia utilizzando Google Calendar – in questo modo puoi condividerla con i membri del tuo team e consentire loro di modificarla dove necessario.

Individua le campagne chiave che creerai durante l’anno e assegna un intervallo di tempo per ciascuna.

Documenta i canali digitali necessari per garantire il successo di ogni campagna.

Rivedi la tua strategia di marketing e identifica i cambiamenti necessari.

Crea un piano di misurazione e monitoraggio (questo dovrebbe corrispondere ai KPI).

Verifica il successo dei singoli elementi del tuo marketing digitale a intervalli continui.

Se qualcosa non va (ovvero non stai raggiungendo gli indicatori KPI che hai impostato) isola i diversi elementi e prova a identificare ciò che non funziona.

Rivedi la tua analisi precedente, i target e l’allocazione del budget e prova qualcosa di nuovo.

VUOI UNA MANO? CONTATTACI ORA

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi
Migliorare la presenza su Google col piano di marketing
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su print

Altri articoli dal nostro Blog

Scegli GAUDiBiLiA come giusta Agenzia per il tuo Business.