Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su print

Advertising e Pubblicità, Cosa Fare e Cosa Non Fare

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su print

La pubblicità online (advertising) incontra i consumatori dove si trovano. È efficace e il suo successo continua a crescere con l’esplosione della tecnologia e delle piattaforme SaaS. Ci sono centinaia di strategie per la pubblicità online e molti posti dove si possono pubblicare annunci.

Quindi, da dove si comincia? Vediamo insieme le 5 cose da tenere d’occhio prima di fare advertising per la tua azienda.

Le opzioni di pubblicità online

Ci sono molti posti per fare pubblicità online, ma per i nostri scopi qui, dividiamo in due i vari tipi di annunci: pubblicità passiva e attiva.

Pubblicità attiva

Pubblicità attiva significa che l’utente che raggiungi sta attivamente cercando una soluzione a un problema. Si tratta tipicamente di annunci di ricerca, ma possono anche essere trovati su altri siti. Hai notato i risultati etichettati “Ad” in alto?

Gli annunci dei motori di ricerca appaiono quando si cerca qualcosa su Google (o qualsiasi motore di ricerca) e sono basati su PPC (Pay per click). Qualcosa da tenere a mente qui è che il costo della pubblicità sui motori di ricerca varia a seconda dei tuoi concorrenti nel settore. Questi annunci sono buoni per prodotti e servizi che risolvono bisogni urgenti. Per esempio, se sei un conciatetti, il tuo cliente ti cercherà quando il suo tetto subirà dei danni.

Pubblicità passiva

Pubblicità passiva significa che l’utente trova la tua soluzione mentre sta facendo qualcos’altro. La prima cosa a cui si pensa qui sono i social media. Quante volte vedi “sponsorizzato” accanto ai post che stai scorrendo su Facebook, Twitter e Instagram?

Ecco come funziona… Sei lì semplicemente per vedere cosa stanno facendo i tuoi amici o per avere le ultime notizie. Ma finisci per imbatterti in un annuncio per un servizio di cura del prato. Ti ricordi quanto era malandato il tuo prato l’anno scorso e che la primavera è proprio dietro l’angolo, così clicchi.

Questi annunci offrono un sacco di controllo dei costi, opzioni di targeting personalizzate e rapporti dettagliati, ma non sempre sai se i tuoi utenti hanno bisogno della tua soluzione in quel momento.

Quando si lancia una campagna pubblicitaria online a pagamento, che tu sia un principiante o che tu venga da una campagna fallita, seguire i seguenti passi ti aiuterà a impostare il successo della pubblicità online.

1. Qual è il tuo scopo?

Capire lo scopo di ogni annuncio e impostare obiettivi misurabili aiuta a creare e posizionare gli annunci in modo efficace.

Questi obiettivi sono anche la creazione della tua call-to-action (CTA) e la definizione delle tue metriche chiave.

2. A chi ti rivolgi?

Una buyer persona riassume le caratteristiche del tuo cliente tipico. Conoscere le sfide, le domande e i comportamenti del tuo target ti dà l’intuizione del cosa e del dove dei tuoi annunci.

3. Come ti distingui?

Per completare la tua buyer persona, compila una lista di fattori e termini di differenziazione. Le aree in cui vi distinguete dai vostri concorrenti o offrite dei bonus ai vostri clienti. Considerate il linguaggio che usano i vostri acquirenti e come cercano soluzioni ai loro problemi.

4. Come misuri?

Google Analytics ti dà un’idea di ciò che funziona e ciò che non funziona, quasi istantaneamente. Puoi vedere il numero di visitatori, quanto tempo rimangono sul sito, quanti compilano i moduli, la posizione geografica e altro ancora.

Potresti iniziare il tuo viaggio pubblicitario con alcune supposizioni sui tuoi acquirenti, ma l’analitica ti aiuterà a trasformare le supposizioni in dati concreti che puoi tracciare.

5. Dove atterrano i clic?

Quando un consumatore clicca sul tuo annuncio, vuole trovare informazioni relative alla promessa dell’annuncio. Creare una landing page per l’oggetto dell’annuncio con una forte CTA darà all’utente ciò che vuole e lo guiderà nei passi successivi.

È importante mantenere la pagina di atterraggio appartata alle informazioni rilevanti. Mandare i tuoi utenti alla tua home page è come mandare un bambino in un supermercato e chiedergli di trovare il latte. Alla fine potrebbe arrivarci, ma si prenderà la briga di cercare abbastanza a lungo prima di rinunciare?

Considerazioni finali

Gli annunci online sono una parte importante della tua presenza sul web. Portano tutti al tuo sito web e rappresentano il tuo marchio. Farli nel modo giusto e prendersi il proprio tempo porta benefici enormi.

Fare in modo che i tuoi annunci raggiungano il pubblico migliore ti porta i clienti migliori. L’uso di landing page, CTA e un modulo o un raccoglitore di lead massimizza i risultati degli annunci. Ecco come accrescere il database dei contatti per l’email marketing.

Se vuoi iniziare a pianificare le tue campagne di pubblicità online, compila il form e sarai ricontattato per una consulenza gratuita

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi
Advertising e Pubblicità, Cosa Fare e Cosa Non Fare
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su print

Altri articoli dal nostro Blog

Scegli GAUDiBiLiA come giusta Agenzia per il tuo Business.